Italian IT English EN French FR German DE Spanish ES

Auto elettriche e incendi : sono così pericolose?

Incendi e auto elettriche, facciamo chiarezza

Partiamo da un presupposto : in natura tutto si trasforma e nulla si distrugge.

Detta in parole semplici, dove abbiamo energia immagazzinata, sotto qualsiasi forma, se interviene qualcosa di esterno che ne modifica lo stato inizia un processo di trasformazione che porta questa energia a diventare altro.

E’ il caso della benzina o del gasolio, energia in forma liquida, che attraverso la combustione controllata nel motore, si trasforma in spinta, che attraverso i manovellismi vari del propulsore diventa movimento rotativo passando per quello alternativo, calore ed emissioni nocive in atmosfera.

Oppure della corrente elettrica che. Immagazzinata nella batteria, a richiesta mette in movimento un motore elettrico che fa girare le ruote.

Ovviamente il concetto è volutamente ridotto all’osso per farlo comprendere ma la sintesi è proprio questa.

Ora, se prendo un serbatoio di gpl o metano e, facendo un incidente, lo comprimo al punto da farlo esplodere, o se faccio lo stesso con un serbatoio di carburante la conseguenza è un incendio con relativo scoppio.

Lo stesso accade se i liquidi o i gas contenuti nei serbatoi fuoriescono incontrollati per qualsiasi difetto nell’impianto ed entrano a contatto con qualcosa che inneschi la reazione.

Eppure con la massima tranquillità ogni giorno ci portiamo appresso queste “bombe” di energia potenzialmente pericolosa senza tanto fare proclami o richieste di messa al bando per la loro pericolosità.

Salvo poi diventare paladini della sicurezza parlando di auto elettriche che si incendiano, che

sono pericolose, che vanno bandite etc, quando il principio è esattamente uguale a quanto sopra detto, ossia serbatoio con energia potenziale che si trasforma solo in determinate circostanze in qualcosa di pericoloso, ne più ne meno delle altre auto.

Mi ricorda ogni volta la volpe e l’uva …

Approfondiremo questo tema a maggio, in un’intervista live con i VVFF parlando del tema, ma vi anticipo che in Italia gli incendi di veicoli elettrici più diffusi sono i monopattini, non le auto, che nemmeno fanno statistica nei 14.229 veicoli andati a fuoco nel 2020, ultimo dato disponibile.

Sul tema delle batterie e della loro manutenzione e gestione si apre un mondo infinito, ma, giusto per dire, non mi sembra di vedere gente spaventata dai cellulari di una nota marca che si incendiano da soli al punto da essere banditi dalle compagnie aeree o attenti al tipo di alimentatore che usano per la ricarica degli stessi, convinti che a parità di attacco uno vale l’altro.

In ogni caso, i numeri non mentono, quindi mi sono documentato con le statistiche USA, dove i veicoli elettrici, non solo Tesla, sono molto più diffusi che da noi.

In particolare un rapporto fatto da autoinsuranceez (https://www.autoinsuranceez.com/gas-vs-electric-car-fires/) evidenzia come i veicoli che vanno più spesso a fuoco sono quelli ibridi, seguiti da quelli a benzina (o gasolio) e ultimi a grande distanza gli elettrici, rapportando i numeri non solo in valori assoluti, ma in proporzione ogni 100 mila veicoli circolanti.

Vi lascio sotto la tabella così potete rifletterci su.

Tabella statistica incendi auto in USA

Certo, la difficoltà di spegnimento di una batteria che va fuori controllo di temperatura è più alta di altri combustibili, ma si tratta soltanto di una procedura diversa, al pari delle diverse procedure che i VVFF adottano a seconda del tipo di combustibile che brucia in ogni tipologia di incendio, né più né meno.

Facciamo finta di essere in America, a livello di numeri di incendi; sarebbe come dire che 52 auto a batteria l’anno incendiatesi (per qualsiasi causa) fanno parlare molto più che 215.584 incendi nello stesso identico periodo di altri veicoli alimentati in modo tradizionale.

Capite da soli che parliamo del nulla no?

L’invito quindi è quello di informarsi bene prima di contribuire, come se già non fossimo saturi di questo, alla diffusione di fake news solo perché fa figo parlarne o, per dirla in gergo moderno, acchiappa like più facilmente.

Cliccate nelle immagini sotto e seguiteci nei nostri canali social per ulteriori approfondimenti.

Pagina Facebook di Marco Mazzocco     Pagina Facebook di Efficient Driving      Pagina facebook di Ev Academy      Linkedin di Marco Mazzocco

 

 

Condividi

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di Efficient Driving

   
EFFICIENT DRIVING S.A.S. di Mazzocco Marco & C.
P.IVA 03647610249
Tel +39 0444 1835586  
info@efficientdriving.it

Progetto di comunicazione dibiproject.com